Lanzi emerge dal fango di Garda.

“MTB Garda Marathon” domenica 14 aprile per la pattuglia lissonese presente a Garda (VR) nella competizione che prevedeva 58 chilometri e 2.250 metri di dislivello con l’ascesa al Monte Baldo come Gran Premio della Montagna. Nel corso della settimana la società brianzola è stata scavalcata nella classifica dei Team del circuito Trek Zero Wind Offroad dal Baracca Lugo MTB e quindi la formazione brianzola ha schierato 34 atleti al via per cercare di recuperare la leadership.

Miglior atleta di giornata è stato Stefano Lanzi vincitore della categoria Master 3 (40-44 anni) mentre per la componente femminile si è distinta Selene Colombi, argento nelle Elite Master Woman 1 (<30 anni). Nelle altre categorie sono entrati nella top five (in ordine di arrivo generale): Mattia Finazzi (4° Elite Master Sport), Alessandro Tonello (5° Master 1), Marco Villa (5° Master 2), Fabio Montanari (5° Master 3), Luca Rovera (5° Master 4).

Percorsi lunghi anche per gli atleti presenti alla “Granfondo dei due mari” con partenza ed arrivo da Sestri Levante (GE) per complessivi 37 chilometri e 1.440 metri di dislivello. Nella categoria Master 5 (50-54) medaglia di bronzo per Maurizio Solagna mentre nei Master 6 (55-59 anni) 10° posto di Edoardo Fusar Bassini.

Attività Giovanissimi (7-12 anni) presenti alla prova di Orobie Cup Junior di Grassobbio (BG) presso il Parco del Fiume Serio. Acqua e fango anche per i piccoli atleti che hanno onorato la gara portandola a termine fino alla fine. Nella categoria G1 (7 anni) 23° posto di Giosuè Dimondo; G2 (8 anni) 12° Sergio Venere e 23° Simone Brioschi. Categoria G3 (9 anni) dove si è distinto con la medaglia di bronzo Ambrogio Colombo seguito dal fratello Giacomo (15°) e da Francesco Elli (19°). G5 (11 anni) con la presenza di Omar Sartori (11°) chiudendo con i G6 (12 anni) con il 16° tempo di Riccardo Gentile.

2019.04.14 Garda (Garda Bike)

avatar