Picco splendido argento nel master cross internazionale!

Trasferta veneta per gli specialisti del ciclocross presenti alle manifestazioni di Asolo (VI) e Faè di Oderzo (TV).
Domenica 6 dicembre terza tappa del Giro Italia Cross svoltasi all’interno dell’azienda Selle Italia, main sponsor del circuito internazionale. Tracciato di 2,8 chilometri prevalentemente pianeggiante con uno strappo secco di 5 metri da affrontare sia in salita che in discesa, una contropendenza e due ostacoli artificiali quali le doppie assi in legno.

Il primo atleta a prendere il via è stato lo Junior (17-18 anni) Alessandro Picco alle ore 13.00. Avvio bruciante e leggero calo al secondo passaggio seguito da progressiva rimonta per chiudere in sesta posizione.

Difficile la prova per gli Under 23 in quanto il parterre dei partenti era di caratura elevata e il ritmo alto imposto fin dai primi metri ha reso i 60 minuti di gara alquanto impegnativi. Alessandro Di Santo ha terminato in 13ª posizione mentre Christian Recalcati in 19ª.

Martedì 8 dicembre trasferimento nella provincia d Treviso dove si è disputata la terza prova del Master Cross a Faè di Oderzo, challenge internazionale con la presenza di atleti provenienti da Francia, Austria, Repubblica Ceca e Germania. Diverso il percorso rispetto al passato: prima di tutto completamente asciutto e molto veloce in quanto privo quasi di curve e con lunghi tratti da spingere forte. Inserito il tradizionale ponte sopraelevato, i due passaggi artificiali sopra il canale lungo via Postumia e le due assi in legno.

Alessandro Picco è stato uno dei protagonisti dell’avvincente gara riservata agli Junior in quanto ha saputo gestire con acume tattico la gara: primo giro di ”osservazione”; secondo passaggio con il gas aperto per vedere “cosa succedeva” e al terzo giro, una volta ripreso, si è lasciato “trasportare” fino all’ultimo giro (dei sette complessivi) quando si è cominciato a “menare” su un indiavolato Edoardo Xillo (Oasi Zegna). Il crossista piemontese si è involato in solitaria ma Alessandro ha bruciato con uno strepitoso allungo gli avversari giungendo a braccia alzate sul traguardo davanti a Michele Bassani (Work Service Brenta).
Categoria Under 23 dove Alessandro Di Santo e Christian Recalcati hanno corso una buona prestazione. Di Santo è stato esemplare nella regolarità: un passaggio dietro l’altro ad andatura costante con i migliori dei “non professionisti”. Undicesima posizione per l’atleta di Besana Brianza. Miglioramento anche di Recalcati giunto in 17ª piazza, costante nei passaggi sul giro e meno appesantito rispetto alla prova di Asolo.

Lascia un commento

avatar