Bronzo di Lanzi ai Campionati italiani cross country. Rammarico per Montanari e Fusar Bassini.

Sabato 11 e domenica 12 giugno Campionati italiani cross country svoltasi a Courmayeur (AO), meravigliosa località incastonata alle pendici del massiccio del Monte Bianco.

Percorso impegnativo di 4 chilometri caratterizzato da continui strappi e passaggi tecnici artificiali, nello specifico una rock garden (pietraia) e due drop (salti).

Sabato 11 categorie amatoriali impegnate nella mattinata sotto una leggera pioggia. Stefano Lanzi nei Master 3 (40-44 anni) è riuscito a portare, dopo solo una settimana, un’ennesima medaglia pesante in casa lissonese con il suo bronzo. Diciassettesimo piazzamento per il pari categoria Davide Lanzoni.

Rammarico per due atleti: il primo per Fabio Montanari (Master 2/35-39 anni) e il secondo per Edoardo Fusar Bassini (Master 6/50-54 anni) in quanto entrambi gli atleti hanno condotto una prova maiuscola ma sono giunti al quarto posto a poca distanza dal podio.

Ritiro anticipato causa problemi meccanici per l’Elite Master Sport (19-29 anni) Roberto Geninazza.

Domenica 12 spazio agli agonisti dove era impegnato l’Under 23 Alessandro Di Santo classificatosi 38°.

Domenica 12 trasferimento da Courmayeur fino in Trentino per la “Granfondo 100 KM dei Forti”, storica manifestazione dedicata agli specialisti delle lunghe distanze in quanto caratterizzata da 100 chilometri e 3.000 metri di dislivello. Evento rientrante nei circuiti Trek Zero Wind Offroad e Marathon Tour.

Lavarone, comune a quota 1.200 metri situato sull’omonimo altopiano la location della manifestazione caratterizzata da tre giorni di gare (Lavarone Bike venerdì 10, Nosellari Bike sabato 11 e 1000 Grobbe-100 Km. dei forti domenica 12).

Sul percorso lungo il migliore atleta è risultato Mattia Farina (Master 3) 178° assoluto. Sul percorso Classic (50 Km. e mt. 1350 dislivello) quarto posto di Stefano Lanzi e medesimo risultato per Fabio Montanari. Nei primi 10 di categoria Enrico Leva (6° Master 5/45-49 anni).

Becycle Race da Carrobbio degli Angeli (BG) gara caratterizzata da 44 chilometri e 1.400 metri di dislivello. Nei Master 3, Luca Lombardini si è classificato 50°, mentre nei Master 5, 33° posto di Marco Cibin nei Master 5.

Attività Giovanissimi (7-12 anni) impegnati a Pontida (BG) nel circuito Orobie Cup su un percorso particolarmente pesante. Ordine di partenza invertito con i G6 (12 anni) i primi a prendere il via. In ambito femminile ennesima di vittoria di Martina Recalcati seguita da Matilde Sottini in settima posizione. Ritirata per foratura Matilde Ceriello. Quinta piazza per Andrea Cenni. Nei G5 (11 anni) 22° posto di Andrea Ballerio. Nei G3 (9 anni) nona piazza di Riccardo Gentile. Nei G2 (8 anni) sesto tempo di Omar Sartori ed undicesimo di Jacopo Fornoni. Chiusura di giornata con i G1 (7 anni) dove Giacomo Gorla ha terminato la prova in decima piazza.